Pensiero lineare

La specie umana non è un granché a predirre il futuro, nonostante ci si illuda spesso del contrario, poiché basa le proprie previsioni su una concezione lineare e locale dell'esperienza, fatta di incrementi tutto sommato comparabili tra di loro, come piccoli scalini di altezze simili. In particolare, capire e governare fenomeni esponenziali diventa molto difficile, perché si tende ad inquadrarli secondo logiche lineari e locali, mancandone completamente il carattere e la velocità di cambiamento. La fase della rivoluzione tecnologica attuale presenta un andamento nettamente esponenziale, eppure tendiamo ad affrontarla equipaggiati con strumenti (mentali, materiali, burocratici) di natura lineare, e dunque completamente inadatti. Agiamo presupponendo che il futuro stia al presente come il presente stia al passato, che il progresso tecnologico nei prossimi cinque-dieci anni sia comparabile al progresso tecnologico a cui abbiamo assistito negli ultimi cinque-dieci anni, che una conoscenza locale e circoscritta delle cose sia sufficiente a capirne l'andamento globale, le "leggi di natura" sottostanti. Non è così. 

Con un certo senso d'urgenza, dovremmo forse cercare di cambiare la nostra prospettiva da una visione lineare ad una esponenziale, perché il divario tra questi due regimi qualitativamente così diversi può trasformarsi in una pesante inadeguatezza e impreparazione di fronte alle sfide sociali e etiche che le nuove tecnologie ci metteranno davanti.


Libra, la crittovaluta proprietaria di Facebook: quando persino il CEO di Mastercard dice che c'è qualcosa che non torna, c'è qualcosa che non torna.

Un'idea interessante: pannelli "anti-solari" che funzionano di notte (sfruttando un processo inverso rispetto ai regolari pannelli solari)

La crisi degli oppioidi in America, brought to you by Practice Fusion.


NRS è la newsletter di cultura e tecnologia di INUTILE » associazione culturale. A cura di Francesca Balestrieri, Carmine Bussone e Matteo Scandolin. Per conoscere meglio INUTILE e i suoi progetti, visita il nostro sito; se ti piace quello che facciamo, sostienici. Puoi contattare la redazione di NRS via Twitter o via mail.

Loading more posts…